IC PERLASCA

Indicazioni sulla ripartenza: a.s. 2020/2021

Cari genitori,
alla vigilia dell’inizio del nuovo anno scolastico, che si apre con le incognite e le incertezze
che tutti ben conosciamo, consentitemi di ricordarvi in sintesi alcune delle regole
fondamentali da osservare, ai sensi dell’ultimo Rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità. Per
le modifiche che dovessero intervenire nel futuro, sarà cura dell’Istituto informarvi
tempestivamente.
Come si deve comportare l’alunno quando viene a scuola
• Al suono della prima campana deve accedere al Plesso di appartenenza dall’ingresso
che gli verrà indicato indossando la mascherina, che potrà essere tolta soltanto quando,
una volta entrato in classe, sarà seduto al proprio banco
• Durante le lezioni non è obbligato ad indossare la mascherina, se non in occasione
degli spostamenti che effettuerà nel corso della mattinata per recarsi alla toilette o nei
momenti in cui, per i più diversi motivi (ricreazione, etc…) , frequenterà gli spazi
comuni del Plesso
• Al suono dell’ultima campana deve indossare la mascherina prima di uscire dall’aula e
successivamente dalla Scuola, percorrendo lo stesso tragitto effettuato all’ingresso.

Nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di
37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19 presso il proprio domicilio:
♣ Deve restare a casa
♣ I genitori devono informare il Pediatra o il Medico di base
♣ Gli stessi genitori comunicano nella stessa mattinata alla Scuola l’assenza dell’alunno per
motivi di salute
♣ Il medico interpellato, in caso di sospetto COVID-19, richiede tempestivamente il test
diagnostico e lo comunica al Dipartimento di Protezione
♣ Il Dipartimento provvede all’esecuzione del test diagnostico e si attiva per
l’approfondimento dell’indagine epidemiologica e le procedure conseguenti

Nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di
37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19 in ambito scolastico:
♣ L’operatore scolastico che viene a conoscenza di un alunno sintomatico deve avvisare il
referente scolastico per COVID-19
♣ Il referente scolastico per COVID-19 o altro componente del personale scolastico telefona
immediatamente ai genitori
♣ L’alunno viene ospitato in una stanza dedicata
♣ La Scuola, per il tramite del personale scolastico individuato, provvede all’eventuale
rilevazione della temperatura corporea, mediante l’uso di termometri che non prevedono il
contatto
♣ Il minore rimane in compagnia di un adulto che deve mantenere, ove possibile, il
distanziamento fisico di almeno un metro e la mascherina fino a quando i genitori non
vengono a ritirarlo
♣ All’alunno viene fatta indossare una mascherina, sempre che sia in grado di tollerarla
♣ I genitori, al momento del ritiro del proprio figlio, devono accedere all’Istituto muniti di
mascherina
♣ Gli stessi genitori dovranno successivamente seguire le istruzioni di cui al capoverso
precedente, punti 3, 4 e 5.

Nel caso in cui un alunno dovesse risultare positivo:
♣ Per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione clinica, secondo le indicazioni
del Servizio Sanitario
Nel caso in cui l’alunno dovesse risultare negativo:
♣ A giudizio del pediatra o medico curante si può ripetere il test a distanza di 2-3 gg.
L’alunno deve comunque restare a casa fino a guarigione clinica e a conferma negativa
dell’eventuale secondo test
In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID-19
♣ L’alunno rimane a casa fino a guarigione clinica, seguendo le indicazioni del medico,
incaricato di redigere una attestazione che lo stesso alunno può rientrare scuola, poiché è stato
seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19 di cui sopra

Confidando sulla scrupolosa osservanza di quanto previsto dalla normativa vigente e
auspicando un prossimo ritorno alla normalità, si coglie l’occasione per augurare a tutte le
Famiglie un sereno anno scolastico.

Il Dirigente Scolastico
STEFANO GARGIONI

Si può scaricare la circolare in formato pdf.: indicazioni_operative